Corona Virus – Quale sarà il futuro delle feste per bambini?

zoom party a potenza

Il settore dell’intrattenimento è sicuramente tra i più colpiti da questa pandemia e sarà uno degli ultimi a ripartire. A partire dalla semplice festa di compleanno, passando per i matrimoni e finendo con i grandi eventi. La mia riflessione è partita proprio dai bambini e dalla loro legittima voglia di far festa il giorno del loro compleanno. 

Dunque, che fine faranno i “birthday party” al tempo del Covid-19? Ce ne saranno ancora oppure assisteremo alla loro scomparsa?

E’ veramente molto complicato comunicare ad una/un bambina/o che quest’anno non potrà festeggiare insieme ai suoi amici, ai suoi compagni di classe, ai suoi nonni, zii, cugini…che forse la torta con sopra il suo personaggio preferito si potrà ancora fare ma che potrà spegnere le candeline solo davanti ai suoi familiari più stretti.

Ad oggi, è chiaro a tutti, che questa non sarà una situazione momentanea. Allora la domanda fondamentale a cui rispondere è: “come posso rendere speciale il compleanno di mia/o figlia/o  in questo contesto?”.

E allora spazio alla fantasia e alla creatività, che sicuramente non ci mancano!

Allestiamo a casa un piccolo spazio per la festa con il tavolo della torta, addobbato magari con tovaglia, piatti, bicchieri e tovaglioli del suo personaggio preferito o semplicemente utilizzando i colori che ama. Abbiniamoci qualche composizione di palloncini: ne esistono tanti, a forma di numero, a pois, della squadra di calcio/dello sport che segue….

Ordiniamo torta dal nostro pasticciere di fiducia che ormai consegna anche a domicilio

Se si è bravi, tutto questo lo si può fare anche da soli (torta compresa!), altrimenti ci si può affidare ad un’agenzia di animazione che preparerà un kit party a tema.

Una volta preparato lo spazio della festa si dovrà pensare a coinvolgere gli amici e i parenti vari. Come? Si può scrivere nel gruppo delle mamme della scuola su whatsapp, invitando magari ognuno a realizzare un piccolo video di auguri con i propri figli. Dopo di che si può utilizzare un programma per montare tutti i singoli video che ci sono arrivati. Anche in questo caso, se non lo si vuole fare da soli, ci si può affidare a diversi professionisti del settore, compresi fotografi e videomaker.

In alternativa, se si vuole rendere il momento del taglio della torta ancora più emozionante, si può pensare di fare una videochiamata collettiva. Anche qui ci si può rivolgere ad un’agenzia che eroga il servizio di festa on line. Saranno loro ad organizzare il tutto, con un animatore e gli amichetti in video chiamata che potranno così giocare ed interagire online. Per i bambini dai 6 anni in su esistono diversi giochi interattivi, in base al numero dei bambini si può giocare singolarmente o formare delle squadre online. A chi vince si può far mandare a casa nei giorni a seguire anche un piccolo premio, un gadget simpatico ad esempio. 

Allora quale sarà il futuro delle feste per bambini?

E’ difficile dare una risposta. Man mano che la situazione relativa al Covid migliorerà, credo che si consentiranno feste in casa con pochi bimbi. Sarà possibile magari noleggiare un piccolo gonfiabile da interno o da giardino. In questo caso, attenzione ad affidarvi a professionisti del settore che garantiscano la sanificazione del gioco prima e dopo il vostro utilizzo. Fino ad arrivare poi, credo ormai nella primavera del 2021, a poter tornare a festeggiare nel luogo che desideriamo e con tutte le persone che vogliamo!

Questo periodo che stiamo vivendo rappresenta una sfida per tutti, compresi tutti i professionisti del settore dell’intrattenimento. Un momento comunque importante per riflettere sulle evoluzioni future di questo lavoro. 

Donato Coviello